#primaveranimata

Per l’inizio della primavera la mia casa editrice, Lettere Animate ha lanciato una campagna di offerte su molti prodotti compreso il mio thriller Narcolexia. In merito a questo vorrei pubblicizzare un pò questa opera nella quale ho messo molto di me e per la quale ahimè ho fatto veramente poco. Quando pubblicai il mio primo libro ricordo che feci molto per pubblicizzarlo, invece col secondo ho peccato di trascuratezza. Provo a rimediare in qualche modo.

Narcolexia parla della difficoltà di vivere e di rapportarsi con le persone, parla dei muri che nascono quando si è solo concentrati su se stessi, quando ci si sente con le spalle al muro e si vorrebbe dare una svolta alla propria vita, quando l’unico appiglio alla realtà è la speranza.

I personaggi principali sono:

Alice: una ragazza narcolettica, che vuole a tutti i costi una vita normale e che si sente emarginata.

Morfeo: un uomo la cui tragedia infantile ha causato in lui una forte alienazione sociale, e la profonda convinzione che la vita reale è un’illusione inutile mentre il mondo dei sogni è l’unica via di salvezza. E’ un killer, un assassino, ma si crede un redentore.

Alex: il ragazzo di cui si innamora la protagonista, è profondamente altruista e trova in Alice la sua prova d’amore.

Posto un piccolo estratto:

“È la mia ora. Quando cala la sera io vivo nel mio mondo ideale. Le persone stanche vanno infine là dove hanno senso di esistere.

Nel cuore del riposo delle membra il nostro spirito è libero, può aprirsi alla vera essenza delle cose, può superare quelle barriere che durante il giorno ci affliggono. Quando chiudiamo gli occhi siamo noi stessi.

Mi avvicino al mio tavolo di lavoro dove posso esprimere tutta la mia gioia. Tocco le beute di vetro e i flaconi sterilizzati. Indosso i miei guanti in lattice e apro il contenitore di Propofol, prendo una siringa sterile e prelevo quindici cc. Li verso nella beuta, poi con attenzione prelevo una quantità minima di Fentanyl e l’aggiungo al composto. Questa è la dose iniziale, poi ce ne saranno altrettante. Certo, a volte ho sbagliato le dosi, oppure ho abusato della morfina ma dagli errori s’impara. Questo è l’elisir dell’amore, la formula chimica della felicità.”

Ecco il link all’acquisto

http://www.amazon.it/Narcolex%C3%ACa-Enzo-Cristofori-ebook/dp/B0173103I2/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1446141994&sr=1-1&keywords=narcolexia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...