Estremismi

Stasera voglio soffermarmi su alcuni fenomeni del nostro tempo, le cosiddette “lotte” etiche che spesso nascondono più che un’etica, l’ipocrisia che si stia salvaguardando qualcosa o addirittura salvando qualcuno. L’esempio del Vegano è solo uno spunto di riflessione che mi porta a diffidare generalmente di tutti gli estremismi, in qualsiasi campo. Premetto che con questo articolo non si vuole puntare il dito contro nessuno, ciascuno è libero di pensarla come vuole, in qualsiasi campo. Tuttavia vorrei solo stimolare la vostra riflessione sul seguente ragionamento: il veganesimo è, come dice wikipedia:   “un movimento filosofico basato su uno stile di vita fondato sul rifiuto – nei limiti del possibile e praticabile – di ogni forma di sfruttamento degli animali (per alimentazione, abbigliamento, spettacolo e ogni altro scopo)”. Allora la prima domanda che mi assale è la seguente: che significa quel “nei limiti del possibile e praticabile”? Una filosofia di vita spesso ci induce ad autoconvincerci che stiamo facendo tutto ciò che ci fa stare bene con noi stessi, quindi il vegano non fa nulla che comporti la sofferenza di un animale. In primis non mangia carne, e vabè qua è facile, poi non usa indumenti derivati da pelle animale. Non usa prodotti testati su animali, medicinali testati su animali, se sta male quindi non si cura col farmaco adeguato perchè per farlo si sono serviti di animali. No lana, no seta (poveri bachi che vengono sfruttati), solo fibre sintetiche, che attenzione ci si prenderà la briga di accertarsi che i prodotti chimici utilizzati non siano mai stati testati su animali. Però non lo immaginerete, esistono centinaia di componenti che compongono migliaia di oggetti di uso quotidiano, dallo spazzolino da denti alla televisione, che ahimè sono stati realizzati sfruttando gli animali.

La mia domanda è: ma siamo sicuri che il vegano in qualsiasi momento della sua giornata non sta usando qualcosa la cui creazione non ha fatto soffrire un animale?

Tutto questo per dire: state attenti a quando impugnate una bandiera  e siete pronti a dare battaglia a tutto il resto del mondo, perchè oggi la prima cosa che manca è la coerenza tra le nostre parole e le azioni.

PS: lo sapete che camminando pestiamo decine di formiche al giorno?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...