Ma davvero ci serve Barbara D’Urso?

Eccomi qua finalmente torno a scrivere nel Blog oggi, voglio occuparmi di una signora della televisione che sembra venuta direttamente da Medjugorie: Barbara D’Urso. Lasciamo perdere i contenuti dei suoi programmi che passano dalla tragedia più truce a delle leggerezze (definiamole così và) di ignobile spessore. Mi viene in mente una canzone del grande Samuele Bersani, “Cattiva” dove si parla proprio di questo, accozzaglie di cronaca nera piena di morti ammazzati però… comincia un’altra partita, su con la vita!).

Vabbé torniamo a Barbara, guardare lei sullo schermo sembra di vedere un’anima santa, notare le luci che vengono usate per inquadrarla sembra che abbia un alone di purezza attorno, e il suo modo di parlare pieno di trasporto per quei casi umani con cui si collega sovente, credo che per lo meno dobbiamo riconoscerle una qualità da attrice di soap opera per come si destreggia, quasi in lacrime, davanti ad un pensionato che non arriva a fine mese o una parente di qualcuno che è stato ammazzato. Sarebbe tutto perfetto se non stessimo parlando di morboso stravolgimento di situazioni davvero tremende dove lo spettacolo viene sempre più drammatizzato da lacrime finte e domande taglienti di cui poi si fa finta di pentirsi.

E che dire dei casi di cronaca portati all’esasperazione, andando a prendere la nipote del vicino del collega della donna uccisa che altro non può dire che “era una brava ragazza” e niente di più perchè in effetti non può aggiungere nulla a quanto già si sa. Ma la Barbara è anche una bravissima indagatrice e va a scovare tutti gli altarini di tutto il paese dove è avvenuto il fatto, ed ogni intervista la spaccia come “Scoop esclusivo” anticipato per minuti e minuti come un tassello importante per l’inchiesta; per poi scoprire che non solo l’intervista non ci dice nulla ma che spesso l’intervistato non sa nemmeno di che si parla. Volevo dire una cosa a Barbara, ci sono già le persone che indagano sui delitti e sono professionisti, non abbiamo bisogno di gossip che spacci per esclusività ai fini dell’indagine. E non solo non ne abbiamo bisogno ma è anche un insulto per chi davvero svolge delle indagini.

Se vuoi continua a parlare di Gabriel Garko e della sorella di Belen, lì puoi andare a prendere tutti gli ospiti che vuoi e almeno sappiamo che si parla del nulla.

Ma lascia riposare in pace le vittime di cronaca nera. Per favore.

EC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...